Mediaset acquista Prosibiensat

Stagnazione?

Dal 2011 la situazione dell’Italia non riparte, conquistando ancora il primato della stagnazione. C’è chi da la colpa al ventennio passato, ma c’è chi dice che le basi erano molto prima del ventennio. L’Unica cosa certa è che, dal 2011 in poi, la continua recessione ha peggiorato ancora di più la situazione italiana. Ma come? Ma stiamo parlando dell’Italia? Com’è possibile? Se dal punto di vista pubblico l’Italia arranca, dal punto di vista privato, imprenditoriale mantiene, sempre alto, il suo valore aggiunto, anche nel settore dei media. Ricordiamo che la Mediaset è la prima emittente in Italia che si è aperta al mercato con un modello di business gratuito per i telespettatori.

Mediaset-Prosiebensat

Mediaset acquista il 9,6% della TV Prosiebensat.1 diventa secondo azionista e ottiene nel Consiglio di Amministrazione dell’emittente pubblica tedesca, diritti di voto fino al 9,9% del capitale votante. L’operazione è costata 350 milioni di € ed è stata il frutto di anni di collaborazioni tra Mediaset Italia e Mediaset Espaňa.  Quindi è stata la collaborazione tra la divisione dell’emittente italiana in Spagna con l’emittente tedesca a portare come risultato questo accordo.

La ragione dell’accordo?

La ragione di tale accordo si chiama globalizzazione, secondo quanto affermato dal Vice Chairman Pier Silvio Berlusconi. Un mondo che vede scenari sempre più mutevoli, e i cui cambiamenti sono sempre più funzionali al progresso tecnologico e digitale, condizionano sempre di più lo scenario imprenditoriale internazionale nel settore dei media, ora ancor di più vittima dei nuovi canali di comunicazioni, quali social media, come Facebook, Instagram, Youtube ecc. Come è stato riportato da Yahoo Finance, il mercato pubblicitario derivato dall’attività dei social media è in continua crescita e al momento vale 100 mld di $. Secondo voi un dato preoccupante per le televisioni generaliste che vivono di pubblicità? Se il mercato conquistato dai social media copre le piccole realtà commerciali per le rispettive domande locali in modo molto più efficace, il mercato conquistato da una grande realtà come Mediaset copre grandi aziende o multinazionali. Credo che le due realtà estreme possano coesistere, anzi giungere ad un punto d’incontro, attraverso altri accordi che prevedano sempre una Win Win situation.

Chi è la Mediaset?

Mediaset è un conglomerato televisivo e produttivo, i cui contenuti spaziano dal piccolo schermo al grande schermo, con contenuti anche a pagamento. Si può scegliere. E’ il secondo gruppo televisivo privato d’Europa, dopo la società lussemburghese RTL Group e la prima emittente in Italia. In termini di fatturato è tra i più rilevanti a livello mondiale nel mercato globale dei media[2]; nel 2010 è risultato miglior gruppo media italiano e quinto europeo nella classifica stilata da Thomson Reuters Extel; nel 2013 è stato classificato il 34º gruppo nel campo dei media al mondo. È leader assoluto in Spagna.

Prosibiensat.1 Media?

Prosiebensat.1 Media è il secondo gruppo radio televisivo in Europa con posizione di leadership in Germania, Austria e Svizzera. Secondo quanto è emerso dal sole 24 ore, tale emittente televisiva è quotata alla Borsa di Francoforte nell’indice MDAX. Inoltre, da Wikipedia scopriamo che ProSiebenSat.1 Media SE è il secondo gruppo radio televisivo europeo per numero di famiglie raggiunte, con sede in Baviera e presente in vari stati con leadership in GermaniaAustriaSvizzera. Nato nell’ottobre 2000 dalla fusione tra due canali televisivi tedeschi, ProSieben e Sat.1, comprende stazioni radio, canali televisivi a segnale aperto, televisione a pagamento, siti web e editoria.

Le due emittenti sono molto simili in termini di modelli aziendali, in quanto Mediaset è anch’essa presente nel settore dell’editoria e delle radio. In particolare, nel settore radiotelevisivo è da tener presente l’accordo Mediaset con EuroDAB Italia, il primo operatore di rete radiofonico nazionale, autorizzato dal Ministero delle Comunicazioni, a veicolare i contenuti di Radio Mediaset con tecnologia digitale. Tuttavia, a differenza di ProSibenSat. 1, Mediaset non è ancora presente nel settore dell’informazione generalista via Web, in modo tale che possa includere tutte le sue realtà in unica realtà, ma ancora più unica.

Cosa ci aspettiamo?

L’accordo si colloca in una strategia di lungo periodo per entrambi le emittenti, ognuna delle quali ha una sua realtà di eccellenza. Non conosco bene quella tedesca, ma quella italiana ha tanto da offrire in termini di contenuti che spaziano all’intrattenimento, diversificati in format televisivi unici nel loro genere: talent show, film, serie TV, cartoni per bambini e le bellissime categorie di film di rete 4, quelli che hanno fatto la storia dell’Italia e di Hollywood racchiusi in un canale e che iris ripropone! L’accordo risponde all’esigenza di prendere il meglio di Mediaset, almeno quello da implementare in Germania, come inizio, e il meglio dell’emittente tedesca per produrre contenuti ancora più unici. La serietà e il rigore dei tedeschi fusi con la comicità italiana. Immaginate voi? Se non ricordo male, è sempre un film della Medusa che da della “Culona” alla Merkel, ovviamente, in chiave prettamente ironica, il film è: “Un natale da Chef”.

Vantaggi?

Si tratta di un accordo con vantaggi di lungo periodo. I benefici non si possono esplicare nel breve. Questo accordo s’inquadra appieno nella logica del Value Investing di Buffett. Il titolo Mediaset, anche se ha acquistato fiducia negli scambi, registrando un aumento di 79 punti base nell’indice della Borsa di Milano, l’Ebit è in negativo per un valore pari a 189 mln €. Concludo dicendo che, la Mediaset ha abbracciato appieno la filosofia europeista, espletata a livello imprenditoriale, in ragione a ciò potrebbe quotarsi anche nel DAX, il più forte indice borsistico europeo dopo la Brexit. È vero che, a livello concorrenziale, esistono Prime Video, Netflix, Disney e Pixar, ma seguendo la logica: libera cooperazione in libero mercato, tutte le realtà competitive potrebbero coesistere, come? Esiste sempre il meglio di una realtà imprenditoriale, anche Mediaset ha il suo meglio e anche innovativo e lungimirante.

Giuseppe Foti

Di giipsy