Home » Cultura » Un viaggio nella Greatness di Roma: A sensational City

Roma è il cuore dell’Italia e se il sentimento porta dritto al cuore, l’amore per l’Italia porta dritto a Roma. Anzi, l’Amore per L’Europa porta a dritto a Roma e viceversa. Non è vero che tutte le strade portano a Roma? E poi la CEE (Comunità Economica Europea) è nata grazie alla ratifica dei Trattati di Roma, considerati come l’Atto di nascita della grande famiglia europea.  Storicamente rappresenta il cuore della più antica civiltà che influenzò la società, la cultura, la lingua, la letteratura, l’arte, l’architettura, la filosofia, la religione, il diritto e i costumi dei secoli successivi.

Roma, Colosseo
Il Colosseo

Roma e i diversi stili architettonici

Nella capitale italiana non ci si annoia mai, c’è sempre qualcosa da vedere. Non sembra mai di fare la stessa strada o lo stesso percorso. In questa mega metropoli italiana convergono tanti stili architettonici perché nel tempo la città si è evoluta. Per questo bisogna distinguere la Roma classica e Imperiale dalla Roma Romanica, gotica e medievale ma non basta. A Roma confluisce il periodo rinascimentale, barocco, neoclassico e anche l’architettura fascista. Con questo viaggio ripercorremmo attraverso i monumenti storici della capitale tutto questo melting plot architettonico.

Roma Imperiale Classica

Il simbolo della Roma Imperiale classica è senza dubbio il Colosseo, edificato dalla dinastia Flavia, è l’anfiteatro più grande del mondo. Il Circo Massimo è il più grande edificio dedicato alla corsa dei cavalli. Il centro monumentale noto come Mercati di Traiano è dove si svolgevano le attività amministrative dell’Antica Roma. Le Terme di Caracalla sono le più grandi ad essere visitabili. Luoghi che ospitano non solo ambienti termali ma anche palestre, giardini, spogliatoi e ambienti di servizi. Ciò che rimane della cisterna che poteva contenere fino a 80.000 metri cubi di acqua è destinata alle piscine. Il Pantheon rappresenta “la casa di tutti gli dei”. La maestosità di questa cupola si riflette nella sontuosità delle decorazioni rivestita in marmi, di statue e di bronzo dorato.

L’Occhio del Pantheon

Roma Romanica, Gotica e Medievale

Fanno parte di questo stile le prime chiese cristiane e bizantine le quali si basavano principalmente sulla basilica romana. Queste erano a tre navate e ricchi di mosaici dorati. Invece, nelle chiese romaniche era presente l’arco romano. Edifici di questo periodo che si possono trovare a Roma sono la Torre delle Milizie, la Torre dei Conti e le chiese di Santa Maria Maggiore, San Paolo Fuori le Mura, Santa Maria in Trastevere, Santi Quattro Coronati, Santa Prassede e Santa Maria in Aracoeli.

Rinascimento

Roma è la seconda capitale rinascimentale d’Italia dopo Firenze. I progetti di questo periodo si rifanno ai modelli classici. Le logge, le gallerie a lato aperto sono alcune delle caratteristiche principali di cui si compongono le architetture di questo periodo. Invece, i palazzi spesso avevano blocchi bagnati che decoravano i grandi ingressi delle loro case. Nella Basilica di San Pietro erano ampiamente usati i baldacchini sostenuti da colonne. Esempi di questo stile sono il Palazzo del Quirinale, sede del Presidente della Repubblica, Palazzo Venezia, Palazzo Farnese, Palazzo Barberini, Palazzo Chigi, sede del Primo Ministro Italiano, Palazzo Spada e il Palazzo della Cancelleria e Villa Farnesina.

Il Quirinale

Barocco

L’architettura barocca a Roma ha rotto il muro delle classiche regole imposte dagli stili classici e rinascimentali arricchendo ancora di più  la Capitale architettonicamente con uno stile ancora più particolaristico tale da esaltare la grandiosità della città. Le piazze principali che richiamano questo stile sono: Piazza Navona, Piazza di Spagna, dove è stata girata la pubblicità della De Cecco. Poi rientra in questo stile Campo de ‘Fiori, Piazza Venezia, Piazza Farnese e Piazza della Minerva. Uno degli esempi più significativi dell’arte barocca è la Fontana di Trevi di Nicola Salvi. Notevoli palazzi barocchi seicenteschi sono Palazzo Madama, ora sede del Senato italiano e Palazzo Montecitorio, oggi sede della Camera dei deputati d’Italia.

Protagonisti della Roma neoclassica sono il Monumento di Vittorio Emanuele II o “Altare della Patria”, dove si trova la Tomba del Milite Ignoto, che rappresenta i 650.000 italiani caduti nella Prima guerra mondiale. Invece, del periodo fascista è molto noto il Palazzo della Farnesina, sede del Ministero degli Esteri italiano.

Roma non è un Angelo caduto dal cielo ma un progetto costruito nell’arco di tantissimi anni da ammirare in qualsiasi momento sia nell’oggi sia nel domani per le generazioni future. Se ci si annoia davanti ad uno specchio tra fanatici in pelle che scrutano Roma senza poesia possiamo sempre usare lo specchio come riflesso della maestosità di Roma come specchio della nostra mente.

Giuseppe Foti

Di giipsy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.