azioni ferrariazioni ferrari

Home » Finanza » Investire nelle azioni Ferrari: perché aspettare per acquistare?

Conviene investire nelle azioni Ferrari? Ferrari è un industria automobilistica italiana specializzata nella costruzione di automobili sportive di lusso. Inoltre, essa vende in oltre 60 mercati di tutto il mondo attraverso una rete di 200 rivenditori autorizzati. Intanto benvenuti su giipsy, l’informazione creativa in click.

Comprare azioni Ferrari: dati finanziari

La capitalizzazione del gruppo è passata da 1.907,13 milioni di euro del 2017 a 25,81 mrd di € de 2020. Inoltre, il prezzo di apertura di oggi è stato di 136,50€ e ha toccato un massimo di 137,55€. Tuttavia, il minimo è di 132,70€. Però, dal 2016 a oggi il prezzo è variato da 40,54€ a 133,50€. Poi, il rapporto P/E è di 35/83. Il titolo risulta molto sopravvalutato per cui continuerà a scendere. Questo significa aspettare per comprare a un prezzo più conveniente. Aspettare non significa rinunciare a questa opportunità di investire nelle azioni Ferrari. Inoltre, la composizione azionaria della società si Maranello è composta per il 57,40% da quote di floating assets, per il 23,50% da quote controllate dalla società Exor, per il 10% da quote controllate da Piero Ferrari e per il 9,10% da quote controllate da T Rowe Price Associates.

investire nelle azioni ferrari
Azioni Ferrari

Vantaggi e svantaggi

I punti di forza del brand ferrari sono cinque:

  • Storia: si tratta di un marchio storico. È sinonimo di eccellenza e qualità.
  • Innovazione: Ferrari investe molto in ricerca e sviluppo. Da prova di tale innovazione nelle gare di formula 1. Dove acquisisce molta visibilità.
  • Clientela: Ferrari non si limita a vendere i veicoli nuovi su ordinazione ma raggiunge ormai tutti i segmenti di clientela, potendo così ovviamente aumentare i profitti.
  • Marketing: grazie alla sua fama mondiale, Maranello spende poco in pubblicità.
  • Altro: l’azienda non vende solo veicoli ma anche prodotti derivati da tale brand, come per esempio, profumi, abbigliamento e accessori e i modellini.

Ferrari in borsa: Punti deboli

I punti deboli sono tre:

  • Le politiche doganali di alcuni paesi frenano le vendite della Ferrari perché le pratiche d’importazione sono molto lente e questo può frenare alcuni acquirenti.
  • Ferrari deve fare i conti con aspettative sempre più esigenti agli occhi dei clienti.
  • La concorrenza è negativa per questa società, perché molti sono i concorrenti che possono sottrargli più quote di mercato.

Giuseppe Foti

Di giipsy

Copyright© 2023