Ferrari prototipoFerrari 812 back

Mi sono chiesto: “Cosa succederebbe se si unisse lo stile e il design della mitica Ferrari 575 Maranello con la 812 Superfast? E’ proprio in virtù di questa domanda che decido di sviluppare questo nuovo contenuto presentandovi un nuovo modello (Ferrari prototipo) disegnato da me per sapere cosa ne pensate. La Ferrari non costruirà mai modelli i cui stili si rifanno al passato. Tuttavia nel modo di concepire il design ci possono essere dei riferimenti al passato quasi come fossero delle citazioni per non far mai tramontare l’icona di un Brand automobilistico che continua a fare la storia. Qui nell’immagine di copertina vi avevo lasciato in dubbio su un prossimo contenuto, oggi sveleremo cosa si nasconde in quel punto interrogativo.

In questo contenuto vedremo questo nuovo modello allegando a questo articolo l’immagine di una mia bozza. In particolare, spiegherò i dettagli estetici di questo nuovo bolide da ogni angolatura specificando quale aspetto estetico si riferisce alla 812 Superfast e quale alla 575 Maranello. La Ferrari generalmente fa dei richiami al passato ma tendenzialmente i modelli sono concepiti come prodotti che si orientano verso un’evoluzione stilistica della casa. La ragione in questo risiede nel fatto che ogni modello deve essere unico e originale non solo in fatto di estetica ma anche nelle motorizzazioni. Questo è ciò che fa lievitare il prezzo di alcuni modelli vintage di Maranello.

Le caratteristiche di questa Ferrari Prototipo su strada.

Il fascino di questa nuova creazione si manifesta sin dal primo sguardo al suo frontale. Qui gli occhi dell’auto si presentano come autentiche opere d’arte automobilistica. I fari sono un’ispirazione alla leggendaria 575 Maranello. Questi fari catturano l’attenzione con il loro design che rispecchia la mia passione sin dall’infanzia. Crescendo con le pagine di “Al Volante”, mi innamorai dello stile di questa vettura. Quindi la scelta di adottare quei fari distintivi su questa creazione rappresenta un omaggio inevitabile a quella passione di gioventù.

Mentre lo sguardo scivola lungo il frontale, è impossibile non notare le prese d’aria posizionate strategicamente insieme al cofano. Entrambi si ispirano alla potente Ferrari 812 Superfast. In particolare, prendo ispirazione dalla versione raffinata e migliorata ovvero la Competizione. La cura dedicata all’aerodinamica in questa personalizzazione aggiunge un tocco di perfezione a un design già straordinario. Inoltre, questo evidenzia l’attenzione maniacale ai dettagli e la dedizione a creare un’esperienza di guida senza compromessi.

L’ispirazione alla 812 Superfast si nota anche lungo la fiancata di questo prototipo. In particolare, ciò è evidente nella presa d’aria laterale. Un elemento che non solo aggiunge un tocco di eleganza, ma conferisce anche un’aura di potenza e aggressività alla linea complessiva di questa Ferrari prototipo. L’obiettivo è fondere l’eleganza intrinseca della 575 Maranello con l’impeto e la grinta della 812 Competizione. Questo obiettivo punta a creare un connubio unico di stile e performance.

La scelta del colore. Un tocco distintivo nel conferire unicità al prototipo Ferrari.

In questa Ferrari prototipo la scelta del colore non è causale ma risponde a uno scopo. Non si tratta di un semplice colore ma di una livrea particolare e originale. Questa scelta rappresenta un omaggio alla ricca storia del marchio. Questa vettura non si vende con colori unici, ma piuttosto con livree che narrano storie, che richiamano epoche e vittorie leggendarie della Ferrari. Ogni colore e ogni disegno sulla carrozzeria è una finestra aperta sulla storia affascinante di questa casa automobilistica.

La livrea punta a trasmettere un senso di connessione tra il passato glorioso e l’innovazione del presente della Ferrari. In questo modo, la personalizzazione delle livree non è solo un modo per impreziosire esteticamente la vettura, ma anche un mezzo per rendere omaggio alla tradizione, celebrare le vittorie passate e unire il meglio di due mondi: l’eleganza intramontabile della 575 Maranello e la potenza rivoluzionaria della 812 Competizione.

Considerazioni finali

Questa Ferrari prototipo rappresenta una fusione audace e raffinata tra due icone della casa di Maranello: la 575 Maranello e la 812 Superfast Competizione. Ogni elemento di design è stato selezionato con cura per catturare l’eleganza senza tempo della 575 e l’aggressività dinamica della 812, offrendo così un’esperienza visiva unica e coinvolgente.

Sul fronte delle motorizzazioni, ci si aspetta che questo prototipo adotti soluzioni all’avanguardia, prendendo ispirazione dalla potenza bruta della 812 Superfast. Potrebbe vantare un propulsore V12 ad alte prestazioni, con la possibilità di implementare tecnologie avanzate per garantire una guida emozionante e contemporaneamente efficiente. La tradizione di motori Ferrari straordinariamente potenti, unita all’innovazione tecnologica, dovrebbe conferire a questo prototipo una dinamica di guida eccezionale.

Guardando indietro, la 575 Maranello rimane un’icona intramontabile, celebrata per il suo design classico e l’eccellenza nelle prestazioni, mentre la 812 Superfast Novitec Competizione ha ridefinito gli standard di potenza e prestazioni. Questo prototipo sembra essere la sintesi di entrambe le eredità, unendo il meglio di entrambi i mondi in un’unica creazione.

In definitiva, questo prototipo non è solo un’auto, ma una dichiarazione d’amore per la storia e l’evoluzione della Ferrari. Con le sue linee fluide, le prese d’aria strategiche, e le livree che narrano la storia del marchio, si prefigura come un tributo vivo alla passione e all’innovazione che definiscono l’anima di ogni vettura uscita dalle porte di Maranello. Resta da vedere se questa creazione raggiungerà mai la produzione in serie, ma finora, è un’opera d’arte su quattro ruote che incarna la bellezza senza tempo delle auto Ferrari.

Di giipsy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright© 2023